25 Dicembre 2018 domi_me-lle

Spazio di Quartiere: un luogo di aggregazione e cultura

E' un progetto che, assieme ad Eleonora Principe, ho fortemente voluto. E' il quartiere in cui sono cresciuto e in cui c'è un afflusso importante di persone che arrivano a Sommacampagna e che necessitano di inserirsi nella nostra rete sociale.

Spazio di Quartiere, un nuovo luogo di aggregazione a Sommacampagna

È stato inaugurato il 22 dicembre alle 15 “Spazio di Quartiere”, in via dell’Industria 8 a Sommacampagna. Si tratta di un nuovo luogo di aggregazione comunale, dove i ragazzi potranno fare i compiti e giocare, dove gli adulti potranno stare insieme, dove si potrà bere una tazza di tè, condividere gli hobby, confrontarsi. Dove potranno nascere nuove idee. Dove i cittadini potranno sentirsi protagonisti del luogo in cui vivono, in una politica di cittadinanza attiva.

La creazione di questo spazio nasce da un’esigenza del quartiere, che per le proprie caratteristiche rischia di essere un “quartiere dormitorio”. Questa parte del centro abitato, a confine con l’area industriale, è caratterizzata da un’alta densità abitativa con la prevalente presenza di edifici condominiali, abitati principalmente da persone arrivate da meno tempo nel comune, quindi con meno conoscenze e relazioni con il paese. Un quartiere che una decina di anni fa ha visto un forte intervento di riqualificazione viabilistica; un quartiere che ha sempre fatto riferimento ad un parco pubblico, il parco dedicato a Davide Caprioli, situato in via del Lavoro, molto frequentato nei mesi estivi. In quadro generale di riqualificazione urbana, tappa fondamentale era quindi la realizzazione di uno spazio che potesse ospitare attività durante tutto il corso dell’anno.

Propedeutica all’apertura della sala pubblica è stata l’attività del progetto ABC, “Amministratore del Benessere di Comunità”, partito nell’aprile 2017, e condotto dalla Cooperativa Azalea, con il finanziamento di Fondazione Cariverona. Durante questi mesi un’educatrice, Silvia, ha promosso incontri tra gli abitanti del quartiere, con lo scopo di migliorare e consolidare i rapporti fra i cittadini.
Le iniziative e le attività portate avanti nell’ambito del progetto ABC sono state diverse, svolte in maggior parte nello spazio pubblico di riferimento, il parco “Davide Caprioli”. Cene, eventi, tornei sportivi, feste a cui ha partecipato tutto il quartiere, attività per gli adolescenti; la partecipazione dei ragazzi più grandi (fascia 18-20 anni) al progetto Bando alle ciance, un progetto intercomunale, che mira a sostenere le idee e i progetti dei giovani realizzate per i propri coetanei, con l’ottenimento di un finanziamento; il pomeriggio con Santa Lucia, sia quest’anno che lo scorso, con la partecipazione di numerosi bambini; incontri tra le donne del quartiere, per lo scambio di idee e per trascorrere semplicemente delle ore in compagnia.

Il Sindaco Graziella Manzato: «Il progetto è stato fortemente voluto dall’Amministrazione comunale come risposta alle esigenze del quartiere. Si è sempre avvertita la necessità di creare occasioni di incontro in questa parte di paese, per rafforzare un tessuto sociale formato da persone che arrivano da realtà molto diverse fra loro. L’auspicio è che questo luogo diventi una reale opportunità di incontro tra le persone».

Da: VeronaSera.it